Sei qui':   Home Infanzia Primo volo Scuola Infanzia Attività - Laboratori

Primo volo

Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com

Infanzia

Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
Attività - Laboratori

Scuola infanzia - Attività - Laboratori

Stampa E-mail
ATTIVITA'

Per raggiungere tutti gli obiettivi, ci proponiamo di offrire ai bambini la possibilità di vivere esperienze legate a:

  • Condivisione in piccoli e grandi gruppi facendo uso della tecnica Brain-storming, dove ogni bambino avrà la possibilità di esprimersi sul tema trattato
  • Costruzione di una mappa concettuale rappresentativa del percorso svolto
  • Cartellina di tutte le attività svolte nell'arco dell'anno, divisa per progetti.


I PROGETTI
Nel corso dell'intero Anno Scolastico ciascuna insegnante di sezione, seguirà dei progetti che hanno lo scopo di aiutare il bambino a favorire la propria formazione cognitiva e far crescere in lui gli aspetti motivazionali fondamentali per sostenerlo nel personale percorso di crescita.
PROGETTO COLORE:

Subito dopo il primo periodo di accoglienza, le insegnanti affronteranno il tema dei colori:
con i bambini si inizieranno quindi delle attività grafico-pittoriche e di manipolazione, che hanno lo scopo di aiutare i bambini a discriminare i diversi colori, e far imparare loro le mescolanze.


PROGETTO STAGIONE

Questo progetto ha lo scopo di aiutare il bambino nella comprensione dei cambiamenti stagionali, e proprio per questo motivo verrà ripreso in 4 momenti: autunno, inverno, primavera, estate.
Si introdurrà il bambino alla diversa stagione utilizzando una storia e facendo vedere direttamente con uscite in giardino i cambiamenti stagionali, in modo che egli possa, dall'osservazione diretta e dalle discussioni di gruppo, prendere consapevolezza dei cambiamenti che la natura ciclicamente vive.


PROGETTO FESTIVITA'

I bambini attraverso racconti, canzoni, storie, osservazioni, discussioni saranno sostenuti nel comprendere e discriminare le varie festività.
Natale, Pasqua, festa della mamma, festa del papà...diventeranno delle occasioni non solo di gioco e divertimento, ma anche momenti per comprendere perché si festeggia e dare quindi un senso più profondo alla Festa.


PROGETTO CONCETTI TOPOLOGICI

Nelle attività proposte si affronteranno le dimensioni temporali, quantitative, qualitative, la successione, e le forme geometriche.
Tutti questi aspetti verranno affrontati attraverso il gioco, esperienze corporee individuali e di gruppo, attività manipolative, disegni, schede, e discussioni di gruppo.

Oltre ai progetti presentati, ai bambini della Scuola dell'Infanzia vengono quotidianamente proposte attività di manipolazione, grafico- pittoriche, simboliche, motorie, musicali, di drammatizzazione, di lettura e di ascolto, oltre al gioco libero e attività in giardino.

L'attivazione dei laboratori al Centro Infanzia si basano sull'idea di voler sviluppare flessibilità mentale in modo che il bambino possa interpretare e gestire la realtà che cambia, rinnovando e adattando di volta in volta gli schemi mentali di riferimento. I laboratori proposti sono:

APPRENDIMENTO DEI PRIMI ELEMENTI DELLA LINGUA INGLESE
Con questo laboratorio, ci proponiamo di offrire ai bambini altri modi di dire, di salutare, di cantare...per aiutarli a scoprire, nella riflessione, come le stesse esperienze di vita possono stare alla base di diverse forme simboliche linguistiche e di differenti orizzonti di significato.
L'acquisizione germinale di una lingua non è solo un occasione per sollecitare la flessibilità cognitiva, ma anche per sostenere lo sviluppo del linguaggio in generale. Le modalità didattiche di insegnamento rifuggiranno dall'artificialità forzata e saranno caratterizzate da coinvolgimento emotivo- affettivo ed esperienze corporee.
Lo scopo principale non è quello di insegnare poesie, canzoni, parole, ma far sperimentare al bambino fonemi diversi da quelli che abitualmente sperimenta con la lingua madre. Questo attraverso esperienze vissute a livello corporeo per motivarlo e coinvolgerlo, ma soprattutto farlo star bene e farlo divertire.
Il laboratorio utilizzerà numerose e molteplici situazioni di apprendimento:
  • racconti animati
  • narrazioni con supporto di immagini
  • canzoncine
  • burattini
  • esperienze motorie
Per aiutare i bambini in questo percorso ci sarà l'introduzione di un mediatore fantastico

LABORATORIO DI PRATICA PSICOMOTORIA
 

secondo le linee teoriche del Prof. Bernard Aucouturier

La Pratica Psicomotoria Aucouturier aiuta i bambini e le bambine nel loro processo di crescita. Permette di esprimersi attraverso il movimento e il gioco spontaneo, di conoscere la realtà tramite il corpo e di creare significative relazioni con l'altro.
La Pratica Psicomotoria favorisce l'integrazione armonica degli aspetti motori, affettivo-relazionali, cognitivi e sociali della persona e le sue peculiarità sono l'ascolto del bambino, dei suoi bisogni formativi, e il rispetto della sua individualità e originalità.
Gli obiettivi che si pone sono:
Sviluppare in modo armonico la Comunicazione come capacità di dare e di ricevere, di esprimersi ed ascoltare, favorendo relazioni positive con l'esterno.
Favorire il processo di Creazione e trasformazione sul piano motorio, simbolico, verbale della rappresentazione.
Favorire l'accesso al Pensiero Operatorio e di anticipazione degli eventi come capacità di trasformare, associare, confrontare rappresentare, mettere in relazione.
Il laboratorio prevede 12 incontri (sedute) della durata di circa un'ora per ogni gruppo di bambini; tali gruppi saranno formati in base all'età cronologica del bambino e alle indicazioni del corpo insegnante.
La seduta è solo in apparenza un gioco libero improvvisato, dietro a questo c'è un progetto pedagogico che si innesta sul desiderio e sul momento evolutivo di ognuno. Si tratta di un dispositivo spazio-temporale nel quale vigono delle regole da rispettare e nel quale lo psicomotricista mette in atto un insieme di strategie e azioni derivanti dalla sua specifica attitudine e formazione. I contenuti emersi durante le sedute verranno relazionati e restituiti alle insegnanti con cadenza intermedia e finale; ciò rappresenta un momento prezioso di collaborazione e confronto tra psicomotricista e insegnati che proseguirà con il coinvolgimento del genitore mediante il colloquio individuale.

 

Sul nostro sito utilizziamo solo cookie tecnici e di analisi per il corretto funzionamento e non utilizziamo cookie di profilazione o di terze parti. Grazie alla normativa UE , siamo obbligati a chiedere il vostro consenso. Si prega di accettare i cookies e per il caricamento delle informazioni, proprio come qualsiasi altro sito su Internet . Utilizzando il nostro sito web si accetta la nostra Privacy Policy e Termini di servizio . Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra Cookie Law.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information